BLOG

12 Gennaio 2022

GASIVORI, finalmente al via!

Il giorno 8 gennaio 2022 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il comunicato del ministero della Transizione ecologica relativo al decreto sulla riduzione degli oneri per le imprese ad alto consumo di gas metano con l'obiettivo di definire un regime di aiuti mediante la rideterminazione dei corrispettivi.

Di seguito alcuni requisiti:
- le domande di accesso all'agevolazione potranno essere presentate a partire dal 1° aprile 2022;
- sono considerate imprese a forte consumo di gas naturale le imprese che hanno un consumo medio di gas naturale, calcolato per il periodo di riferimento (2018-2020), pari ad almeno 1 GWh/anno (ovvero 94.582 Sm3 /anno, considerando un potere calorifico superiore per il gas naturale pari a 10,57275 kWh/Sm3);
- le aziende dovranno avere un Codice ATECO primario rientrante tra quelli dettagliati nel decreto (vedi allegato). Semplificando si tratta dei codici ATECO compresi tra il 5.10.00 e il 32.99.99;
- l'agevolazione si applica al solo gas per usi non energetici, dove la definizione di "uso non energetico" è la seguente: "uso del gas naturale per fini diversi dall’utilizzazione come carburante per motori o come combustibile per riscaldamento";
- al momento della presentazione della domanda le imprese dovranno già adottare (oppure impegnarsi ad ottemperare a quanto previsto nel corso dell’anno di riconoscimento del beneficio) le misure per l’uso efficiente dell’energia in conformità alle disposizioni del decreto legislativo 102/2014:
1) adottare un sistema di gestione conforme alle norme ISO 50001,
2) essere titolari di una diagnosi energetica e attuare almeno uno degli interventi di efficienza individuati dalla diagnosi stessa nell’intervallo di tempo che intercorre tra una diagnosi e la successiva;
- indice IVAL (intensità gas sul Valore Aggiunto Lordo) >= 20% oppure indice IFAT (intensità gas sul fatturato) >= 2%.

Si precisa, inoltre, che le imprese in difficoltà non potranno accedere alle agevolazioni e che l'anno 2020 non viene considerato ai fini dei valori da utilizzare per il calcolo dell'ammissibilità.

Con il nuovo decreto quindi, le aziende che rispettano i requisiti di cui sopra vedranno ridotti in bolletta i corrispettivi relativi alle componenti RE_TIG e RE_IG sui consumi eccedenti il milione di Smc.

A questo punto, è necessario attendere la pubblicazione di alcune deliberazioni attuative da parte di ARERA nonché l'apertura del portale dedicato da parte di CSEA per avere la piena operatività della pratica necessaria all'agevolazione.

Le Società che ci avranno dato mandato di procedere, riceveranno tempestivamente istruzioni chiare sulla procedura da adottare, non appena saranno rese note dagli organismi competenti.

Le ultime news dal mondo Sinergia

Forniture gas: i rapporti tra Europa e Russia. Durerà l’interdipendenza?

L’Europa e la Russia risultano essere legate a doppio […]

LEGGI L'ARTICOLO →
È CONSIGLIATO COMUNICARE LE VARIAZIONI DI CONSUMO

Quello che stiamo vivendo è sicuramente un periodo difficile […]

LEGGI L'ARTICOLO →
NOMINA ENERGY MANAGER LA SCADENZA SI AVVICINA!

Quello che stiamo vivendo è un periodo di grandi […]

LEGGI L'ARTICOLO →
crossmenu