BLOG

17 Febbraio 2022

È CONSIGLIATO COMUNICARE LE VARIAZIONI DI CONSUMO

Quello che stiamo vivendo è sicuramente un periodo difficile per chi si deve approvvigionare di energia elettrica e gas, ma lo è anche per i fornitori energetici: con i mercati a questi livelli, infatti, devono conoscere quanto prima eventuali variazioni dei consumi dei loro clienti in modo da calibrare gli approvvigionamenti ed evitare il più possibile gli sbilanciamenti che oggi hanno costi record.

Lo spirito collaborativo che contraddistingue Sinergia Consulting ci porta quindi a chiedere a tutti i nostri clienti di segnalarci eventuali modifiche sui volumi.

È quindi importante che venga segnalato al proprio Area Manager ogni variazione (sia positiva sia negativa) sui consumi previsionali comunicati in fase di gara, se superiore al 10% sull'intervallo mensile.

Relativamente ai soli contratti di energia elettrica è utile anche informarci di eventuali cambi di routine: inserimento di un nuovo turno di lavoro (o rimozione) oppure il cambio di alcune fasce orarie di lavoro che prima erano abituali.

Nel caso di eventuali difficoltà per il saldo delle fatture energetiche nelle tempistiche richieste, chiediamo di informare i fornitori (anche attraverso il nostro tramite) con il maggior anticipo possibile: i fornitori hanno necessità di esserne messi a conoscenza della problematica prima della scadenza della fattura per eventualmente poterla gestire internamente.

"Sinergia" significa cooperazione per il conseguimento di uno stesso obiettivo, la collaborazione è uno degli strumenti che possiamo usare per superare questo momento così complesso!

Le ultime news dal mondo Sinergia

VADEMECUM SUL CALCOLO DEL CREDITO D‘IMPOSTA

Il nostro portale SINFO è stato implementato con la […]

LEGGI L'ARTICOLO →
AIUTI DI STATO IN REGIME DE MINIMIS: L‘IMPATTO SUL CREDITO DI IMPOSTA

Il decreto-legge c.d. Aiuti, a seguito delle modifiche durante l’iter […]

LEGGI L'ARTICOLO →
DECRETO LEGGE ENERGIA: ONERI, ENERGIVORI E CREDITO D‘IMPOSTA

Il Governo, con l’ultimo decreto-legge in materia energia, ha […]

LEGGI L'ARTICOLO →
crossmenu