ENERGIVORI: DICHIARAZIONI 2021 – NOVITÀ

È stata una lunga attesa ma alla fine nel pomeriggio di venerdì scorso la CSEA tramite la circolare N. 44/2020/ELT ha finalmente aperto il portale per la presentazione delle Dichiarazioni “Energivori” 2021 superando quei problemi informatici che hanno impedito di onorare la data comunicata in precedenza (30 settembre). I giorni messi a disposizione per la presentazione della Dichiarazione rimangono 45.

Quest’anno ci sono delle novità per il calcolo del VAL: la CSEA ha, infatti, voluto distinguere gli importi dei contributi ricevuti tramite bonifico per le Dichiarazioni antecedenti al 01/01/2018 e quelli relativi al mancato costo in fattura (post riforma, ovvero dal 01/01/2018 in poi).

Ricordiamo, inoltre, che l’ARERA ha introdotto l’obbligo di firma digitale oltre che il pagamento di una quota fissa pari a 100 euro per coprire le spese di gestione. Nello specifico, la CSEA manderà a ciascuna Società che presenta la Dichiarazione, una pec con gli estremi e le modalità da seguire (PagoPA). Ci sono 15 giorni di tempo per effettuare il pagamento, decorsi i quali seguirà una nuova comunicazione che intimerà il pagamento entro 60 giorni; in assenza della regolarizzazione la Dichiarazione decadrà.

Quest’anno, più di altri, l’incertezza è molta e bisognerà quindi porre la massima attenzione per non rischiare di perdere il beneficio o di non riceverlo nella misura corretta. L’area Energivori di Sinergia Consulting, che affianca i suoi clienti nella gestione di questa pratica e nei controlli che necessariamente devono svolgersi a valle, è a disposizione per non farti perdere questa opportunità o per perfezionare le pratiche in corso che hanno necessità di correzioni.