BLOG

23 Dicembre 2021

INTERROMPIBILITÀ GAS 2022

L’ARERA con la delibera 586/2021/R/gas detta le disposizioni per il servizio di interrompibilità gas per l’anno termico 2021/2022, servizio che si fonda sul decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 settembre 2020.

Anche quest’anno, si richiede quindi alle aziende la disponibilità a ridurre i consumi, a fronte di un corrispettivo economico, qualora vi fosse una necessità nazionale. Le aziende che volessero aderire dovranno garantire per tutta la durata del contratto (presumibilmente fino a marzo) l’interruzione del quantitativo contrattualizzato salvo pagare penali se non rispettassero tale impegno.

Vista l’attuale situazione dei mercati, con il prezzo del gas ai massimi storici, l’Autorità ha adeguato il valore massimo unitario del corrispettivo variabile dell’interrompibilità “che può essere richiesto in caso di attivazione della misura in misura corrispondente alle variazioni di prezzo del gas intervenute ed assunte pari al differenziale fra le quotazioni relative al primo trimestre dell’anno solare 2022 e quelle del primo trimestre dell’anno 2021, disponibili al momento di adozione dei rispettivi provvedimenti” (rif. delibera 586/2021/R/gas). Il corrispettivo fisso richiesto non può invece essere superiore ai 6 euro/mc/g di capacità.

Con una comunicazione del 25 novembre 2021 il Ministero della Transizione Ecologica ha quantificato in 12 MSmc il volume giornaliero da reperire, in 12 il numero massimo di giorni di attivazione (anche non continuativi) e in 4 le volte in cui in servizio può essere attivato.

Si ricorda poi che il decreto 30 settembre 2020 ha limitato (art.1 comma 1) la partecipazione al meccanismo ai soggetti che utilizzano il gas naturale per fini industriali, ivi compresa la generazione elettrica solamente se essa sia funzionale al processo produttivo in situ, stabilendo poi che coloro che si aggiudicheranno il servizio si impegnano a non prelevare energia della rete elettrica in sostituzione di quella che non hanno autoprodotto nel caso di attivazione del servizio di interrompibilità.

I soggetti che prestano al sistema nazionale del gas il servizio di interrompibilità sono esonerati dalla corresponsione dei corrispettivi tariffari che remunerano il servizio di stoccaggio strategico e il fattore di copertura dei ricavi del servizio di stoccaggio.

Siamo in attesa che venga pubblicata la data entro cui bisognerà presentare la domanda di partecipazione al servizio. Seguiranno aggiornamenti.

Le ultime news dal mondo Sinergia

Forniture gas: i rapporti tra Europa e Russia. Durerà l’interdipendenza?

L’Europa e la Russia risultano essere legate a doppio […]

LEGGI L'ARTICOLO →
È CONSIGLIATO COMUNICARE LE VARIAZIONI DI CONSUMO

Quello che stiamo vivendo è sicuramente un periodo difficile […]

LEGGI L'ARTICOLO →
NOMINA ENERGY MANAGER LA SCADENZA SI AVVICINA!

Quello che stiamo vivendo è un periodo di grandi […]

LEGGI L'ARTICOLO →
crossmenu