Energia Elettrica – Aggiornamento della struttura tariffaria degli oneri generali di sistema – 1 gennaio 2018

Dal 1 gennaio 2018 sono variate alcune delle voci di costo, relative agli oneri di sistema, che determinano parte dell’importo delle fatture di energia elettrica.

L’iter della legge.

Il decreto legge 210/15, successivamente modificato in sede di conversione dalla legge 21/16, prevedeva che l’Autorità adeguasse “con decorrenza dal 1 gennaio 2016, in tutto il territorio nazionale, la struttura delle componenti tariffarie relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate ai clienti dei servizi elettrici per usi diversi da quelli domestici ai criteri che governano la tariffa di rete per i servizi di trasmissione, distribuzione e misura in vigore alla medesima data, tenendo comunque conto dei diversi livelli di tensione e dei parametri di connessione, oltre che della diversa natura e delle peculiarità degli oneri rispetto alla tariffa.”

Il decreto legge 244/16, successivamente modificato in sede di conversione dalla legge 19/17, ha aggiornato il termine di decorrenza fissandolo all’1 gennaio 2018 invece che all’1 gennaio 2016.

Cosa cambia in fattura?

Le nuove componenti tariffarie A destinate alla copertura degli oneri generali del sistema elettrico sono:
– componente tariffaria Asos per la copertura degli oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione CIP 6/92;
– componente tariffaria Arim per la copertura dei rimanenti oneri generali.

Queste due voci vanno a sostituire le “precedenti” 9 ma la differenza principale riguarda la struttura di questi costi: mentre prima i valori erano formati da una parte fissa (euro/anno) ed una variabile (euro/kWh), le nuove Asos e Arim hanno in più una parte proporzionale alla potenza consumata (euro/kW). In base ad alcune simulazioni da noi effettuate, prevediamo tra il quarto trimestre 2017 e il primo trimestre 2018, una riduzione dei costi in molti casi. Ipotizzare però se si andrà incontro ad un risparmio per tutti non è così facile né immediato perchè non si può trovare una regola che valga per tutte le realtà aziendali.

Data la variazione delle suddette voci consigliamo di contattare quindi Sinergia Consulting affinché un referente dedicato, disponibile per qualsiasi chiarimento in merito, possa effettuare simulazioni specifiche che chiariscano se per la tua azienda questo cambiamento negli oneri comporterà una riduzione o un aumento dei costi aziendali.