Al via anche il Progetto pilota per la partecipazione delle unità virtuali miste (UVAM): l’apertura del Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) è quasi completa!

Lo scorso 25.09.2018, Terna ha dato avvio al Progetto Pilota per la partecipazione delle unità virtuali miste (UVAM) al mercato per il servizio di dispacciamento (MSD), pubblicando il relativo Regolamento recante le modalità per la creazione, qualificazione e gestione di unità virtuali abilitate miste (UVAM).

La qualificazione delle UVAM al MSD avverrà a partire dal 1° novembre 2018.

Prende così sempre più piede, la completa definizione dell’apertura del mercato all’MSD per i Clienti finali. Ricordiamo che la partecipazione all’MSD per unità di consumo, unità di produzione o sistemi di accumulo consente di divenire parte attiva del mercato elettrico, usufruendo dei relativi benefici economici.

Alla luce del nuovo Regolamento UVAM, per poter partecipare all’MSD occorre rispettare i seguenti requisiti tecnici:

– potenza modulabile in immissione o in prelievo, entro 15 min dall’ordine di dispacciamento ricevuto da TERNA per il tramite del BSP (Balance Service Provider), per un tempo massimo compreso tra le 2 e le 4 ore;

– UPM (dispositivo in grado di misurare, in via analogica, i valori di potenza scambiati che può essere fornito in computo d’uso gratuito);

– punto di prelievo sito una specifica Zona di aggregazione.

Rispetto ai precedenti Progetti Pilota segnaliamo la necessità per TERNA di eseguire prove tecniche (fino ad un massimo di 3) per verificare la capacità di modulazione della potenza in caso di ordine di riduzione o immissione.

Specifichiamo che nel corso del mese di ottobre Terna pubblicherà la procedura per l’approvvigionamento a termine di risorse di bilanciamento offerte dalle UVAM e che nel corso del mese di dicembre sarà effettuata la relativa asta. Valuta sin da ora la possibilità per la Tua azienda di partecipare all’MSD!